Ho visitato il museo del Novecento a Milano e ritengo che sia veramente bello e interessante. Finalmente Milano ha un museo che propone l’arte italiana, in particolare lombarda del 900, che prima era chiusa o sparpagliata tra musei e sotterranei.

La trasformazione architettonica dell’ Arengario merita una visita,  il progetto del gruppo Rota: Italo Rota, Emmanuele Auxilia, Fabio Fornasari, Paolo Montanari è realmente notevole e questa chiocciola gigantesca ricavata all’ interno della vecchia struttura, pur essendo un idea già vista, trova originalità nel suo contesto.

Per visitare il museo  non basta un giorno e le opere esposte sono veramente importanti e significative. La prima opera che incontriamo è l’originale Quarto Stato di Pelizza da Volpedo e una sala, tanto per citarne una, vale un viaggio:la sala Fontana.
Ora avanzo una lecita domanda: Quanti anni dovremo aspettare per un museo di arte contemporanea?