MY BOOK

Si può comunicare con la Terra del Dragone senza conoscerne la lingua? Si può esplorare questa differente realtà con un percorso diverso, fatto di immagini, segni, simboli, colori e sensazioni? Sì, a patto che si conoscano le chiavi di lettura e i diversi codici culturali di una società che non si può avvicinare con la semplice traduzione di modelli presi a prestito dal mondo occidentale. Partendo dal segno e dalla forza iconica dell’ideogramma, passando per la simbologia dei colori, Barbara Pietrasanta ci guida all’interno della storia della contemporaneità della Cina attraverso le immagini della pubblicità, dell’arte, del design e del costume che raccontano l’incontro tra i modelli culturali occidentali e quelli cinesi.

Il testo, che parte dall’esperienza di insegnamento dell’autrice, prende avvio dall’impatto che si ha arrivando in Cina oggi. Colpiscono i colori e le visioni gigantesche di cartelloni pubblicitari su mostruosi tralicci e building di cinquanta piani, o i vistosi ideogrammi delle insegne al neon, perche il linguaggio prevalente della Terra di Mezzo è, oggi, quello delle immagini, ma anche uditivo e olfattivo: è un impatto multisensoriale.
Il libro di Barbara Pietrasanta vuole cogliere questo aspetto della Cina contemporanea cioè quello legato al mondo dell’immagine, più propriamente della pubblicità, dell’arte, del design e del costume che ci svela l’incontro tra i modelli culturali occidentali e quelli cinesi.
Seguendo un percorso che parte dal segno e dalla forza iconica dell’ideogramma, nella sua applicazione in marchi e loghi commerciali, per poi passare attraverso la simbologia dei colori, ci si addentra nel mondo del largo consumo e dei suoi modelli, nelle abitudini e negli stili di vita dell’affascinante Terra del Dragone. E’ qui raccontata anche l’esperienza delle Olimpiadi nella sua funzione comunicativa mirata al rafforzamento dell’identità nazionale e al debutto della Cina sul grande palcoscenico del mondo.

E per quanto riguarda la parte dedicata al made in Italy si analizza le brand italiane che si sono imposte nel mercato cinese, dove affiora quanto del nostro Paese e delle nostre tradizioni è conosciuto dall’Impero Celeste.
Emergono da tutto ciò le contraddizioni e i miti che ci raccontano nuovi bisogni e abitudini al consumo, si scoprono tendenze e approcci al mondo del lusso attraverso il fascino evocativo degli statusedel lifestyle che la promessa pubblicitaria promuove. Ma questo sguardo ci rivela anche come il sistema della comunicazione e delle rappresentazioni non sia scontatamente universale e quanto codici e valori siano legati alle diverse culture e realta.
Questo testo è rivolto a professionisti e studenti nel campo della comunicazione, imprenditori e aziende che hanno bisogno di avvicinarsi al mercato cinese, ma anche a quanti vogliono avere una panoramica del divenire di questa nuova realtà economica e culturale da cui non è più possibile prescindere.

[one_third]